http://biblioverifica.altervista.org Wed, 22 Sep 2021 05:10:05 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.8.1 http://biblioverifica.altervista.org/wp-content/uploads/2017/03/cropped-cropped-palatino-linotype-piccolo-32x32.jpg http://biblioverifica.altervista.org 32 32 EVENTI: questionario @UnivPoliMarche IMPATTO DELLE #FAKENEWS DURANTE LA PANDEMIA DI #COVID-19 http://biblioverifica.altervista.org/questionario-univpolimarche/ http://biblioverifica.altervista.org/questionario-univpolimarche/#respond Sun, 12 Sep 2021 16:26:44 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4890 Le fake news sono informazioni in parte o del tutto non corrispondenti al vero, divulgate intenzionalmente o non intenzionalmente attraverso il web, i media o le tecnologie. Con la diffusione dei media e dei social il peso delle fake news in ambito sanitario e non solo è cresciuto rapidamente negli ultimi anni. La pandemia di Covid-19 e la conseguente fragilità sociale, economica, psicologica e organizzativa hanno provocato un forte aumento della circolazione di fake news.

Con questo questionario, la cui compilazione è anonima e volontaria, vorremmo acquisire alcune informazioni su di Lei e sulla Sua percezione del fenomeno delle fake news durante la pandemia di COVID-19. La preghiamo di rispondere a tutte le domande ponendo una crocetta sulla risposta che riterrà più opportuna. Non esiste una risposta “giusta” o “sbagliata”. Tali informazioni saranno utili per migliorare la comunicazione in ambito oncologico. La ringraziamo anticipatamente per il tempo che vorrà dedicarci.

Questa indagine è promossa dalla Clinica Oncologica AOU Riuniti di Ancona – Università Politecnica delle Marche https://docs.google.com/forms/

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/questionario-univpolimarche/feed/ 0
EVENTI: #cicapfest EDU 2021 dal 25 al 31 ottobre #webinar e #workshop #biblioVerifica http://biblioverifica.altervista.org/cicapfest2021edu/ http://biblioverifica.altervista.org/cicapfest2021edu/#respond Fri, 20 Aug 2021 08:15:43 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4862 CICAP FEST EDU: 25-31 OTTOBRE 2021


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29

Un’intera settimana dedicata al mondo della scuola con seminari online per gli studenti e workshop per gli insegnanti delle scuole di tutt’Italia su tematiche di attualità che riguardano la scienza, la società, la letteratura per l’infanzia e la psicologia.

L’iniziativa è divisa in due format.
dal 25 al 29 ottobre: seminari online per studenti e studentesse delle scuole secondarie di primo e secondo grado, durante la mattina, a fruizione gratuita

weekend 30-31 ottobre: workshop per insegnanti dalla scuola primaria alla scuola secondaria di secondo grado, ma anche per appassionati, bibliotecari, librai… Alcuni workshop sono a fruizione gratuita, altri prevedono una quota di iscrizione.

Gli interventi saranno a cura di esperti a livello nazionale nel campo della scienza e della sua comunicazione, di educazione, formazione e psicologia.



https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29

25/10/2021 09:00 – 10:30

SOLO in streaming video

Occhio alla bufala! Indagare misteri e fake news con la lente della scienza
con Massimo Polidoro

Sul web si può trovare di tutto, informazioni utili e fandonie: ma come si capisce se una notizia è autentica o è una bufala? Talvolta le fake-news possono fare sorridere, ma sono un problema serio: soprattutto quando hanno effetti e conseguenze drammatiche per il benessere e la salute delle persone. Perché ci crediamo? Quali sono i meccanismi mentali che ci portano a credre a ciò che non ha fondamenta? E come ci si difende? Massimo Polidoro indaga alle radici delle credenze irrazionali e presenta un vademecum, illustrato da tanti celebri esempi, per imparare ad applicare anche a ciò che si legge le regole della scienza. Una cassetta degli attrezzi per sviluppare il senso critico, stimolare il dubbio e orientarsi tra teorie del complotto e pseudoscienze.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


26/10/2021 09:00 – 10:30 SOLO in streaming video

IgNobel – L’utilità dell’inutilità scientifica
con Luca Perri

In collaborazione con Audible

L’immagine che si ha degli scienziati è solitamente quella di persone serie. Accade però di sfogliare una rivista scientifica e imbattersi in pubblicazioni quali “Lo spennamento di un pollo come misura della velocità di un tornado”. E non è insolito che a pubblicarle siano studiosi di un certo peso, con alle spalle premi e riconoscimenti internazionali. Un riconoscimento annuale raccoglie le dieci ricerche più squilibrate, realizzate dai ricercatori di tutto il mondo, nelle più disparate discipline scientifiche: il premio Ig Nobel. Ma tali studi sono davvero inutili oppure nascondono insegnamenti pronti a stupirci?


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


26/10/2021 11:00 – 12:30 SOLO in streaming video

Non solo virus: le trappole inattese di internet e social network
con Paolo Attivissimo

Usare Internet, social network, smartphone, computer e altri dispositivi digitali senza esserne usati, impostandoli nel modo corretto: una panoramica ricca di esempi concreti delle principali trappole informatiche, spesso inattese, dalle truffe online al cyberbullismo passando per la condivisione spesso eccessiva e inconsapevole di dati personali abusabili. Per ciascun problema viene proposta la rispettiva soluzione pratica.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


27/10/2021 11:00 – 12:30 SOLO in streaming video

Pandemia – Scegli la tua storia
Laboratori digitali per le scuole secondarie di I grado (classi III) e secondarie di II grado (classi I, II, III)

A cura di Alessandro Vitale, supervisore scientifico Fondazione Umberto Veronesi

Una nuova attività educativa per esplorare il tema della salute pubblica in relazione alle malattie infettive, oggi attualissimo e su cui si rileva un forte bisogno informativo, con l’obiettivo di approfondire gli aspetti più importanti dei virus e delle epidemie. L’approfondimento proposto riguarderà i patogeni più rilevanti, la dinamica di una epidemia e gli aspetti di gestione durante uno scenario pandemico – tra i quali i vaccini – fondamentali per preservare la salute del singolo e della collettività. Il laboratorio digitale, guidato da un divulgatore scientifico, si svolge a partire da un webgame dedicato alla salute pubblica nel quale è simulato uno scenario di epidemia: nel gioco ciascuno studente ricopre il ruolo del decisore politico e, attraverso le proprie scelte, dovrà gestire e limitare una nuova infezione sconosciuta. Nella seconda parte dell’attività verranno approfonditi gli esiti ottenuti dai giocatori, analizzando le scelte operate e le conseguenze prodotte. Gli obiettivi impliciti del gioco sono quelli di restituire la complessità e il margine di incertezza ineliminabile nelle scelte che riguardano la salute pubblica, valutare le possibili ricadute sanitarie e sociali, sottolineare l’importanza dell’immunizzazione collettiva e dei vaccini e ribadire l’importanza della corretta comunicazione istituzioni-pubblico in materia di salute.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


28/10/2021 09:00 – 10:30 SOLO in streaming video

Malattie, prevenzione, abitudini di vita: impariamo a trovare le risposte (giuste) ai nostri dubbi usando la rete
di Daniela Ovadia

Trovare informazioni sulla salute sembra facile, ma si tratta in realtà di un campo minato, in cui sono frequenti le fonti inaffidabili e le vere e proprie bufale. Con la guida di un medico e giornalista scientifica, impariamo a “navigare” tra le informazioni di salute e medicina, a conoscere come funziona la produzione, pubblicazione e divulgazione delle notizie di salute. Scopriamo come capire se ciò che stiamo leggendo è affidabile e quali sono i “trucchi” per verificare e selezionare le fonti informative.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


28/10/2021 11:00 – 12:30 SOLO in streaming video

Micropolis – Non tutti i microbi vengono per nuocere
A cura di Fondazione AIRC

Noi non siamo soli. Siamo abitati da decine di migliaia di miliardi di microbi che nel corso dei millenni si sono evoluti con noi. Per indicare con una sola parola tutti i microrganismi (batteri, virus, funghi e protozoi) che vivono nel nostro corpo e con cui siamo in completa simbiosi si usa il termine microbiota. La composizione del microbiota umano è unica per ogni individuo e le comunità microbiche differiscono a seconda dell’area del corpo. Il microbiota di gran lunga più numeroso, e su cui si è concentrata la maggior parte degli studi, è quello intestinale, ma possediamo anche un microbiota cutaneo, un microbiota linguale e così via. È ormai chiaro che la nostra salute è profondamente legata a queste comunità di microrganismi. Un laboratorio che mira a stupire e incuriosire esplorando una delle nuove frontiere della ricerca in ambito medico.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


29/10/2021 09:30 – 10:30 SOLO in streaming video

Il diritto alla scelta: Orientamento e Futuro in epoca di incertezza
A cura di Sara Santilli e Ilaria Di Maggio, Laboratorio LaRIOS dell’Università degli studi di Padova

Decidere cosa fare dopo un periodo di studio è un compito complesso e difficile, può comportare disagio ed insicurezza, perché nessuno può prevedere con certezza ciò che accadrà. All’interno delle teorie dell’orientamento, l’approccio Life design inclusivo e sostenibile ha già chiaramente messo in evidenza che non è più possibile effettuare previsioni sufficientemente precise sulle possibilità future, dato che sia le persone che gli ambienti formativi e lavorativi tendono a cambiare repentinamente, ad essere fluidi, instabili ed imprevedibili (Nota e coll., 2020). Come sottolineato da diversi ricercatori e ricercatrici, il presente e il prossimo futuro, caratterizzati dal cambiamento e dalla complessità, richiedono di sviluppare competenze che rendano gli studenti e le studentesse di oggi in grado di compiere delle scelte ed agire nei contesti professionali, al fine di promuovere la propria vita e il benessere altrui e del pianeta facendo fronte a quelle che sono considerate anche le principali sfide del domani (Soresi e Nota, 2018). In considerazione delle minacce che si pongono di fronte ai giovani che si apprestano a progettare il proprio futuro, oggi diventa sempre più importante che ogni studente e studentessa impari ad interrogarsi su come la propria vita debba considerare i problemi della giustizia sociale, dell’inclusione, dello sviluppo sostenibile per promuovere il lavoro dignitoso (Soresi e coll., 2020). Diventa fondamentale dunque allenare le persone a riconoscere le discriminazioni, le disuguaglianze, le barriere, gli sfruttamenti, e ad agire per combatterli, ridurli, creare alternative a vantaggio del benessere complessivo dell’umanità e del mondo nel quale viviamo. Ritenere che si possa fare qualcosa per le nostre aspirazioni, i nostri desideri, il nostro e l’altrui benessere, dovrebbe riempirci di gioia e farci guardare avanti con fiducia e una certa dose di ottimismo. Anche se non tutto dipende da noi… fortunatamente possiamo darci un po’ da fare per aumentare la probabilità che qualcosa a cui teniamo possa effettivamente verificarsi in futuro. Con l’intervento si vuole avviare una riflessione su ciò che potrà accadere in futuro e su quei processi contestuali che se non analizzati nelle loro diverse sfaccettature potrebbero produrre e incentivare barriere allo sviluppo di un progetto di vita inclusivo e dignitoso.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


30/10/2021 09:30 – 12:30 SOLO in streaming video

Leggere per scoprire il mondo: la scienza nei libri per ragazzi, tra divulgazione e narrazione
A cura di Chiara Segré e Agnese Sonato

Numero massimo partecipanti: 30

Che ruolo avrà la scienza nel mondo che verrà? Sicuramente sarà sempre più centrale, e sempre più importante sarà costruire “cultura scientifica”, come parte integrante della formazione di ogni individuo, fin dalla tenera età. Per parlare ai bambini e ai ragazzi di scienza e metodo scientifico è necessario, oggi più che mai, trovare modalità di linguaggio immediate, coinvolgenti, emozionanti. In parallelo, sempre per andare incontro alla costruzione di una “cultura scientifica”, è sempre più necessario dare valore alle fonti cui si fa riferimento quando si trattano argomenti scientifici. Per questi obiettivi, la narrazione e il libro possono essere davvero un’ottima chiave per spalancare l’immaginazione dei più giovani alle meraviglie della natura indagata con gli strumenti della scienza, e soddisfare l’innata curiosità e propensione alle domande che caratterizza la fase della crescita. Il libro, e in particolare il libro di divulgazione scientifica, permette di sviluppare la propria information literacy: aiuta i lettori a imparare in modo autonomo, a padroneggiare tutte le risorse informative e diventare cittadini attivi. Molteplici, e molto diverse, sono le forme dei libri di divulgazione: nel corso del seminario ne verranno esplorate le principali, con esempi concreti, dal punto di vista lessicale, contenutistico, e iconografico. In anni recenti si è anche affermato un filone di produzione letteraria “fiction” che integra tematiche scientifiche all’interno di una narrazione più ampia, che sia un romanzo o un albo illustrato. Questo tipo di libri ha punti di partenza, obiettivi e modalità di realizzazione molto diverse dal testo dichiaratamente divulgativo (non fiction) ma nondimeno è altrettanto valido per veicolare contenuti scientifici, e particolarmente adatti per la riflessione storica e sociale dell’impresa scientifica. L’obiettivo del seminario è quello di fornire spunti e strumenti per avvicinare, attraverso il libro e lo strumento letterario-narrativo, i ragazzi alla scienza, contribuendo a sviluppare quel senso critico così importante per la costruzione della propria identità e della propria coscienza di cittadini. Il seminario sarà diviso in due parti, una teorica frontale e una pratica. Nella seconda parte I partecipanti saranno guidati in un’esercitazione il cui obiettivo sarà quello di ideare un laboratorio didattico partendo da un libro di divulgazione scientifica di diversa tipologia (saggio, biografia, albo illustrato…). In questo modo il libro, e quindi in questo caso la fonte dell’informazione scientifica, può prendere vita trasformandosi in laboratorio così da veicolare i contenuti con un ulteriore linguaggio che possa coinvolgere anche chi meno si avvicina alla lettura.
Codice evento piattaforma SOFIA: 62266

Relatrici:
Chiara Segré, biologa di formazione, divulgatrice scientifica, responsabile della supervisione scientifica in Fondazione Veronesi e autrice di libri per bambini e ragazzi
Agnese Sonato, nanotecnologa per formazione, divulgatrice scientifica, fondatrice della rivista di scienze per ragazzi PLaNCK!, redattrice e scrittrice per case editrici per ragazzi e enti di ricerca.


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


30/10/2021 14:00 – 16:00 SOLO in streaming video

Workshop insegnanti | Modulo 1 | Privacy e sicurezza in internet: miti da smontare, fatti da sapere
A cura di Paolo Attivissimo

Usare Internet, social network, smartphone, computer e altri dispositivi digitali senza esserne usati, impostandoli nel modo corretto: una panoramica ricca di esempi concreti delle principali trappole informatiche, spesso inattese, dalle truffe online al cyberbullismo passando per la condivisione spesso eccessiva e inconsapevole di dati personali abusabili. Per ciascun problema viene proposta la rispettiva soluzione pratica.

Fruizione: a pagamento
Ticket acquistabile anche con la Carta docenti tramite la piattaforma SOFIA
Codice evento piattaforma SOFIA: 62267


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


30/10/2021 16:00 – 18:00 SOLO in streaming video

Salute pubblica: un bene collettivo da tutelare

Workshop per docenti scuole secondarie di I grado e II grado

A cura di Fondazione Umberto Veronesi

Rispetto a qualche decennio fa, oggi l’idea di “salute” è profondamente cambiata: se nel passato questo concetto coincideva solo con l’assenza di malattia, oggi racchiude l’obiettivo di “preservare il benessere fisico e psichico” dei cittadini nella sua interezza, come dichiara la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La salute personale, ma anche quella pubblica, è diventata quindi un vero e proprio “bene” da proteggere – analizzando, monitorando e intervenendo sui fattori di rischio prevenibili nella popolazione. Una materia non semplice, multidisciplinare, che richiede un delicato bilancio tra libertà personale, impegno e responsabilità del singolo e della collettività. Quali sono oggi le sfide più importanti per la salute pubblica? Chi se ne occupa, e in che modo? Quali legami esistono tra ambiente, disuguaglianze e salute? Queste sono solo alcune delle domande a cui nel corso del workshop si cercherà di dare risposta.
Codice evento piattaforma SOFIA: 62269


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


31/10/2021 09:30 – 11:30 SOLO in streaming video

Educare alla salute tra rischi e incertezze
A cura di Riccardo Di Deo (Fondazione AIRC)

Rischio e pericolo, correlazione e causalità, probabilità e coincidenza. Nella vita di tutti i giorni utilizziamo di frequente questi termini, spesso associati a contesti che riguardano la salute. Comprenderne il significato può essere d’aiuto per affrontare temi scientifici evitando generalizzazioni e incomprensioni. Un workshop dedicato a docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado che propone strumenti didattici per acquisire maggiore familiarità con concetti di base provenienti dalla statistica e dall’epidemiologia, fondamentali per compiere scelte consapevoli in ambito di salute.
Codice evento piattaforma SOFIA: 62270


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29


31/10/2021 15:00 – 18:00 SOLO in streaming video

Workshop insegnanti | Modulo 2 | Meraviglie e insidie della statistica quotidiana
A cura di CICAP Scuola

Ogni giorno su internet, in TV e sui giornali ci vengono proposti grafici, tabelle e analisi statistiche su cui fondiamo le nostre opinioni e convinzioni. La capacità di interpretare e maneggiare i dati è un’abilità essenziale per giovani che devono orientarsi nel mare di informazione offerto dai mezzi di comunicazione di massa. Questo seminario introduttivo è dedicato a come aiutare studentesse e studenti a schivare le trappole dell’erronea interpretazione dei dati, formando così una cittadinanza critica e consapevole.

La matematica del pregiudizio | Con Enrico Scalas
Intuitivamente ci si aspetta che, per cambiare opinione in presenza di un forte pregiudizio, sia necessaria un’evidenza convincente. Questi concetti (“forte pregiudizio”, “evidenza convincente”) possono essere chiariti e resi rigorosi grazie agli sviluppi legati alle riflessioni del reverendo Bayes e contenuti in Essay Towards Solving a Problem in the Doctrine of Chances (Saggio circa la risoluzione di un problema probabilistico). Usando un concreto esempio tratto dai giornali britannici, illustreremo i concetti dell’inferenza bayesiana che stanno alla base della nostra comprensione del mondo.

C’è statistica e statistica | Con Luca Antonelli
Saper leggere un dato statistico è una capacità importante per essere cittadini attivi e responsabili delle proprie scelte; ne abbiamo fatto esperienza durante la pandemia, quando siamo stati quotidianamente sommersi di numeri: anche se si trattava di informazioni corrette, quali erano veramente utili per capire la situazione? E quale strumento statistico è più utile per interpretare un certo fenomeno? Una piccola guida realizzata con degli esempi pratici può aiutare gli studenti a orientarsi nella lettura delle statistiche e ad imparare che non esistono risposte preconfezionate e adatte a tutte le situazioni, ma occorre sempre esercitare il proprio spirito critico.

Fruizione: a pagamento
Ticket acquistabile anche con la Carta docenti tramite la piattaforma SOFIA
Codice evento piattaforma SOFIA: 62268


https://www.cicapfest.it/cf/articolo/29

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/cicapfest2021edu/feed/ 0
STRUMENTI: Salute in internet, il decalogo anti-bufale di @UNAMSI #Infodemia #Covid19 #biblioVerifica http://biblioverifica.altervista.org/unamsi/ http://biblioverifica.altervista.org/unamsi/#respond Fri, 13 Aug 2021 21:02:51 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4844

UNAMSI, Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione

 

Salute in internet: il decalogo anti-bufale di Unamsi



 

VERIFICARE LA FONTE. Verificare sempre chi è il proprietario del sito, del giornale, del blog, sia esso istituzione, editore, industria, associazione, singolo cittadino. Questo serve per capire bene chi ha interesse a veicolare quel tipo di informazione. Tra i siti istituzionali segnaliamo quelli del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’Agenzia Italiana del Farmaco, degli Ospedali e delle Società medico-scientifiche. E’ importante che il sito di consultazione riporti sempre, nelle notizie pubblicate, autorevoli fonti di provenienza, una caratteristica che è una misura di attendibilità del sito stesso.

 

ACCERTARSI DELL’AGGIORNAMENTO DEL SITO. Importantissima la verifica della data della pubblicazione. E’ una chiara indicazione dell’attualità di una notizia. Su Internet infatti non si perde nulla e può capitare, utilizzando un motore di ricerca, di arrivare su una notizia vecchia anche di anni.

 

CURE MEDICHE: EVITARE IL “FAI DA TE”. Nessuna informazione scritta può sostituire la visita del medico. Medico e farmacista devono restare i principali punti di riferimento in materia di salute. I contenuti in Rete devono avere “solo” uno scopo informativo e in nessun caso possono sostituire la visita o la prescrizione di un medico o il consiglio di un farmacista.

 

DIFFIDARE DELLE PRESCRIZIONI SENZA VISITA. Nessun medico serio farà mai una prescrizione a un malato sconosciuto senza averlo visitato. Diffidare quindi dei siti e degli esperti che indicano farmaci e terapie sulla semplice descrizione dei sintomi. Non è serio, non è professionale, e può essere molto pericoloso.

 

MONITORARE IL RISPETTO DELLA PRIVACY. Accertarsi che il proprietario di un sito che gestisce le informazioni sulla salute degli utenti (per esempio attraverso il servizio ’’l’esperto risponde’’) rispetti la normativa sulla privacy e garantisca la confidenzialità dei dati.

 

VALUTARE CON LA GIUSTA ATTENZIONE BLOG E FORUM. Possono essere fonti utili, ma anche insidiose perché propongono storie di pazienti e dei loro familiari che suscitano empatia e coinvolgono emotivamente. Fare attenzione perché sono quasi sempre racconti soggettivi, ma non è detto che abbiano affidabilità scientifica. La lettura critica è di rigore.

 

OCCHIO AI MOTORI DI RICERCA. Quando si digita una parola chiave il risultato della ricerca non mostra un elenco di siti in ordine di importanza, ma la selezione può dipendere da altri fattori. Per chiarire, i motori di ricerca lavorano come “Machine Learning”, cioè memorizzano le scelte e i gusti dell’utente per poi proporre argomenti in linea con le preferenze manifestate nelle scelte precedenti. Non fermarsi quindi alla prima ricerca, ma cercare di incrociare più ricerche e più dati.

 

NON “ABBOCCARE” ALLA PUBBLICITA’ MASCHERATA. Un sito di qualità deve sempre tenere separata l’informazione indipendente da quella pubblicitaria che dovrebbe sempre essere palese e dichiarata.

 

ACQUISTARE CON CAUTELA FARMACI ONLINE. Acquistare farmaci online solo da farmacie autorizzate. In Italia, tali esercizi devono avere sul loro sito l’apposito logo identificativo, comune in tutta l’Unione Europea, “Clicca qui per verificare se questo sito web è legale”. Basta cliccare sul logo e si sarà rinviati al sito web del Ministero della Salute dove è possibile verificare se il venditore online è registrato nell’elenco di quelli autorizzati. Se al contrario il sito non è legato a una farmacia, invece, comprare un farmaco online può essere molto pericoloso.

 

NON CASCARE NELLA PSICOSI DEL COMPLOTTO. Nel Web capita spesso di incappare in notizie catastrofiche sull’effetto di vaccini e farmaci. Non perdere mai la capacità di analisi e di critica e confrontarsi sempre col proprio medico.

 


FONTE: Salute in internet: un decalogo per salvarsi dalle “bufale”
http://unamsi.it/salute-internet-un-decalogo-salvarsi-dalle-bufale/

 

UNAMSI, Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione

 

Salute in internet: il decalogo anti-bufale di Unamsi


]]>
http://biblioverifica.altervista.org/unamsi/feed/ 0
STRUMENTI: #medlinePLUS @NLM_NIH TROVARE BUONE INFORMAZIONI SULLA SALUTE #Infodemia #Covid19 #biblioVerifica http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-medlineplus/ http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-medlineplus/#respond Wed, 11 Aug 2021 00:02:17 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4794

TROVARE BUONE INFORMAZIONI SULLA SALUTE


CONSIDERARE LA FONTE. Usate fonti riconosciute e affidabili. Fatevi alcune domande chiave: #Chi fornisce il contenuto? #Cosa sappiamo sull’argomento? #Perché forniscono queste informazioni? #Da quali fonti? #Sono informazioni aggiornate? #Come si finanzia il sito? #C’è pubblicità sul sito e, se sì, è chiaramente rintracciabile?


CONCENTRARSI SULLA QUALITÀ.NON TUTTI I SITI WEB SONO UGUALI.
#Il sito ha un comitato editoriale? #Le informazioni vengono riviste prima di essere pubblicate? #I membri del comitato sono esperti nell’argomento del sito? #Cerca una descrizione del processo di selezione o approvazione delle informazioni sul sito. Di solito si trova nella sezione CHI SIAMO e può essere chiamata REDAZIONE, POLITICA DI SELEZIONE o POLITICA DI REVISIONE.


SII UNO SCETTICO CIBERNETICO. SE SEMBRA TROPPO BELLO PER ESSERE VERO, PROBABILMENTE LO È.
#Attenzione ai rimedi che pretendono di curare una varietà di malattie, sono perdi tempo, o si basano su FONTI SEGRETE. #Fate attenzione se il sito usa uno stile di scrittura sensazionale (molti punti esclamativi, per esempio).


CERCATE LE PROVE.AFFIDATEVI ALLA RICERCA MEDICA, NON ALLE OPINIONI.
#Cercate l’autore delle informazioni, verificando se è un individuo o un’organizzazione, come ad esempio BY JANE SMITH, RN, o COPYRIGHT 2016, AMERICAN CANCER SOCIETY.


CERCA LA TEMPESTIVITÀ. LE INFORMAZIONI SONO ATTUALI? CONTROLLA LE DATE DELLA RICERCA.
#Clicca su alcuni link del sito. Se un certo numero è rotto, il sito potrebbe non essere aggiornato.
ATTENZIONE AI PREGIUDIZI. CHI PAGA IL SITO? QUAL È LO SCOPO? #Per esempio, se una pagina sul trattamento della depressione raccomanda un farmaco per nome, l’informazione proviene dal produttore del farmaco?


PROTEGGETE LA VOSTRA PRIVACY. LE INFORMAZIONI SULLA SALUTE DOVREBBERO ESSERE CONFIDENZIALI.
#Ci dovrebbe essere un link che dice PRIVACY o PRIVACY POLICY. Leggiamo la politica per verificare che la tua privacy sia protetta.

Fonte: MEDLINE PLUS Trusted Health Information from the National Institutes of Health 2016 fall
https://magazine.medlineplus.gov/pdf/MLPFall16.pdf

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-medlineplus/feed/ 0
FONTI: ”@NewsGuardRating Special Report” Le 46 principali bufale sul vaccino contro il COVID-19 #Infodemia #Covid19 #biblioVerifica http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-newsguardrating/ http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-newsguardrating/#respond Tue, 10 Aug 2021 00:02:55 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4802



Le principali bufale sul vaccino contro il COVID-19 che circolano in rete

FONTE: https://www.newsguardtech.com/it/special-report-le-principali-bufale-sul-vaccino-per-il-covid-19/


  1. Bufala: I vaccini mRNA per il COVID-19 modificheranno il DNA umano.
  2. Bufala: I vaccini per il COVID-19 non sono stati testati in relazione al placebo negli studi clinici.
  3. Bufala: Il vaccino per il COVID-19 utilizzerà la tecnologia di sorveglianza con microchip realizzata nelle ricerche finanziate da Bill Gates.
  4. Bufala: Il dottor Anthony Fauci trarrà profitto personale dal vaccino per il COVID-19.
  5. Bufala: Una nuova legge in Colorado costringerà i genitori a un programma di rieducazione gestito dal governo nel caso si rifiutassero di vaccinare i loro figli contro il COVID-19.
  6. Bufala: È dimostrato che il vaccino per il COVID-19 causi infertilità nel 97% di coloro che lo ricevono.
  7. Bufala: I vaccini per il COVID-19 conterranno tessuto fetale umano abortito.
  8. Bufala: Il vaccino per il COVID-19 sviluppato dall’Università di Oxford e AstraZeneca trasformerà le persone in scimmie.
  9. Bufala: Gli aiuti alimentari del governo verranno negati a coloro che si rifiutano di vaccinarsi contro il COVID-19.
  10. Bufala: La U.K. Medicines and Healthcare products Regulatory Agency (MHRA) utilizzerà l’intelligenza artificiale per monitorare la sicurezza dei vaccini per il COVID-19 perché l’agenzia sa che tali vaccini sono estremamente pericolosi.
  11. Bufala: Un documento sul sito web della FDA dimostra che due persone sono morte a causa di ‘eventi avversi gravi’ causati da un vaccino per il COVID-19 in fase sperimentale.
  12. Bufala: Il virus muta così velocemente che il vaccino non potrà funzionare.
  13. Bufala: Il direttore scientifico della Pfizer ha detto che il vaccino per il COVID-19 prodotto dall’azienda contiene una proteina chiamata sincitina-1 che renderà sterili le donne.
  14. Bufala: Le somministrazioni del vaccino per il COVID-19 agli operatori sanitari mostrate dalla stampa sono finte e utilizzano siringhe con ‘aghi a scomparsa’.
  15. Bufala: Un’infermiera in Alabama è morta poche ore dopo aver ricevuto il vaccino per il COVID-19.
  16. Bufala: I vaccini per il COVID-19 violano il codice di Norimberga, che vieta l’esecuzione di esperimenti medici su esseri umani senza il loro consenso.
  17. Bufala: I vaccini per il COVID-19 “innescano la patogenesi” o “peggiorano la malattia”, il che significa che gli individui vaccinati avranno maggiori probabilità di sviluppare casi gravi di COVID-19 se contraggono il virus.
  18. Bufala: Il vaccino per il COVID-19 fa sí che le persone sviluppino il COVID-19.
  19. Bufala: I vaccini a mRNA per il COVID-19 non rientrano nella definizione di vaccino dei CDC e della FDA, secondo cui i vaccini devono stimolare l’immunità e interrompere la trasmissione di un virus.
  20. Bufala: La morte di Hank Aaron è legata al vaccino contro il COVID-19.
  21. Bufala: Un’infermiera del Tennessee di nome Tiffany Dover è morta dopo aver ricevuto il vaccino contro il COVID-19 in diretta TV.
  22. Bufala: I vaccini contro il COVID-19 non sono halal o kosher perché contengono prodotti a base di carne di maiale.
  23. Bufala: I test per i vaccini contro il COVID-19 non sono stati concepiti per dimostrarne l’efficacia nel prevenire i casi gravi della malattia.
  24. Bufala: La morte del pugile statunitense Marvin Hagler è legata al vaccino contro il COVID-19.
  25. Bufala: Gli scienziati del Memorial Sloan Kettering Cancer Center hanno scoperto che l’mRNA disattiva le proteine che combattono i tumori, il che significa che i vaccini a mRNA usati per proteggere dal COVID-19 possono causare il cancro.
  26. Bufala: È stato dimostrato che i vaccini contro il COVID-19 aumentino il rischio di aborto spontaneo.
  27. Bufala: I vaccini contro il COVID-19 stanno aumentando il numero delle varianti e le probabilità che gli individui vaccinati infettino gli altri con nuovi ceppi.
  28. Bufala: Secondo una ricerca della Johns Hopkins University, i test molecolari PCR utilizzati per rilevare il virus che causa il COVID-19 possono essere utilizzati anche per somministrare segretamente il vaccino contro il COVID-19.
  29. Bufala: Le compagnie di assicurazione sulla vita non pagheranno alcun risarcimento a chi muore dopo aver ricevuto un vaccino contro il COVID-19 perché i vaccini sono considerati sperimentali.
  30. Bufala: I vaccini a mRNA contro il COVID-19 possono causare un aumento di malattie neurodegenerative rare chiamate malattie da prioni.
  31. Bufala: Stare vicino a qualcuno che ha ricevuto un vaccino contro il COVID-19 può causare aborti spontanei o cambiamenti del ciclo mestruale nelle donne non vaccinate.
  32. Bufala: Le persone vaccinate con i vaccini contro il COVID-19 possono diffondere e trasmettere ad altri particelle che provocano la malattia.
  33. Bufala: L’aumento di casi e di decessi per COVID-19 in India fra il febbraio e il maggio 2021 è stato causato dalle vaccinazioni contro il COVID-19.
  34. Bufala: Dei video postati sui social media mostrano dei magneti sulle braccia delle persone dopo che queste hanno ricevuto il vaccino contro il COVID-19, a prova del fatto che il vaccino contiene materiali magnetici.
  35. Bufala: La Croce Rossa Americana non accetterà donazioni di sangue da chiunque abbia ricevuto un vaccino contro il COVID-19 perché i vaccini distruggono le difese immunitarie naturali del corpo.
  36. Bufala: Il vaccino contro il COVID-19 di Pfizer causa più decessi del vaccino di AstraZeneca.
  37. Bufala: SM-102, un componente del vaccino contro il COVID-19 di Moderna, è tossico ed è stato dichiarato inadatto all’uso su animali e persone da un’azienda che lo vende.
  38. Bufala: Il calciatore della nazionale danese Christian Eriksen aveva ricevuto il vaccino contro il COVID-19 qualche giorno prima di avere un malore durante una partita contro la Finlandia.
  39. Bufala: Un aumento di decessi è stato osservato a Gibilterra dall’inizio della campagna vaccinale Pfizer-BioNTech, con almeno 53 decessi causati o legati al vaccino contro il COVID-19.
  40. Bufala: Quattro piloti della British Airways sono deceduti a causa del vaccino contro il COVID-19. La linea aerea sta affrontando la situazione insieme al governo britannico per valutare se i piloti vaccinati vadano autorizzati a volare oppure no.
  41. Bufala: Alcune linee aeree, soprattutto in Spagna e in Russia, hanno consigliato alle persone vaccinate contro il COVID-19 di non volare a causa del rischio di trombosi.
  42. Bufala: Documenti segreti rivelano che Moderna aveva sviluppato un vaccino contro il COVID-19 già nel dicembre 2019, a prova del fatto che la pandemia è stata pianificata.
  43. Bufala: I vaccini contro il COVID-19 contengono la luciferasi, una sostanza che prende il suo nome dall’angelo caduto, Lucifero.
  44. Bufala: La proteina Spike nei vaccini mRNA contro il COVID-19 è tossica per gli esseri umani e può diffondersi nel corpo, causando problemi cardiovascolari e danni neurologici.
  45. Bufala:  Il vaccino contro il COVID-19 della Pfizer è composto al 99% da ossido di grafene, secondo quanto emerso in uno studio pubblicato dall’Università di Almeria in Spagna.
  46. Bufala: Negli Stati Uniti sono decedute più persone a causa dei vaccini contro il COVID-19 che a causa del virus stesso.

 





FONTE: https://www.newsguardtech.com/it/special-report-le-principali-bufale-sul-vaccino-per-il-covid-19/

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-newsguardrating/feed/ 0
STRUMENTI: Evidenze scientifiche VS tipi di pseudoscienza @compoundchem #Infodemia #Covid19 #biblioVerifica http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-compoundchem/ http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-compoundchem/#respond Mon, 09 Aug 2021 00:02:26 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4785 Essere in grado di valutare le prove dietro un’affermazione è importante, ma le prove scientifiche si presentano in una varietà di forme. Qui, i diversi tipi di prove scientifiche sono classificati e descritti, in particolare quelli rilevanti per la salute e le indicazioni medicinali.

ANEDDOTICA E OPINIONI DI ESPERTI. La prova aneddotica è l’esperienza personale di una persona o il suo punto di vista, non necessariamente rappresentativo delle esperienze tipiche. L’opinione di un esperto da solo, o quella data in un articolo di giornale scritto, sono entrambe considerate forme deboli di prova senza studi scientifici a sostegno.

STUDI SU ANIMALI E CELLULE (sperimentale) La ricerca sugli animali può essere utile, e può prevedere effetti osservati anche negli esseri umani. Tuttavia, gli effetti osservati possono anche differire, quindi sono necessari successivi test sull’uomo prima che un particolare effetto possa essere visto nell’uomo. I test su cellule isolate possono anche produrre risultati diversi da quelli nel corpo.
Si noti che in alcuni casi, alcuni di questi tipi di prove potrebbero non essere possibili da ottenere, per ragioni etiche o di altro tipo.


CASE REPORT E SERIE DI CASI (osservazionale)
Un case report è una registrazione scritta su un particolare soggetto. Anche se in basso nella gerarchia delle prove, possono aiutare l’individuazione di nuove malattie, o gli effetti collaterali dei trattamenti. Una serie di casi è simile, ma segue più soggetti. Entrambi i tipi di studio non possono provare la causalità, solo la correlazione.


STUDI CASO-CONTROLLO (osservazionale)
Gli studi caso-controllo sono retrospettivi e coinvolgono due gruppi di soggetti, uno con una particolare condizione o sintomo e uno senza. Poi risalgono per determinare un attributo o un’esposizione che potrebbe averla causata. Di nuovo, questi studi mostrano la correlazione, ma è difficile provare la causalità.


STUDI DI COORTE (osservazionale)
Uno studio di coorte è simile a uno studio caso-controllo. Comporta la selezione di un gruppo di persone che condividono una certa caratteristica o trattamento (per esempio l’esposizione a una sostanza chimica), e li confronta nel tempo con un gruppo di persone che non hanno questa caratteristica o trattamento, notando qualsiasi differenza nel risultato.


STUDI RANDOMIZZATI CONTROLLATI (sperimentale)
I soggetti sono assegnati a caso a un gruppo di prova, che riceve il trattamento, o a un gruppo di controllo, che generalmente riceve un placebo. Negli studi “ciechi”, i partecipanti non sanno in quale gruppo si trovano; negli studi “in doppio cieco”, neanche gli sperimentatori lo sanno. Rendere ciechi gli studi aiuta a rimuovere i pregiudizi.


REVISIONE SISTEMATICA
Le revisioni sistematiche si basano su più studi randomizzati controllati per trarre le loro conclusioni, e prendono anche in considerazione la qualità degli studi inclusi. Le revisioni possono aiutare a mitigare le distorsioni nei singoli studi e darci un quadro più completo, rendendole la migliore forma di prova.



Fonte: A Rough Guide to Types of Scientific Evidence
https://www.compoundchem.com/2015/04/09/scientific-evidence/


TIPOLOGIE DI PSEUDOSCIENZA (secondo Compound Interest)

Essere in grado di valutare le prove dietro un’affermazione scientifica è importante. Essere in grado di riconoscere un cattivo rapporto scientifico, o i difetti negli studi scientifici, è altrettanto importante. Questi 12 punti vi aiuteranno a separare la scienza dalla pseudoscienza.


TITOLI SENSAZIONALI.
I titoli degli articoli sono comunemente progettati per invogliare gli spettatori a cliccare e leggere l’articolo. A volte, possono semplificare eccessivamente i risultati della ricerca scientifica. Nel peggiore dei casi, li sensazionalizzano e li travisano.


RISULTATI MAL INTERPRETATI.
Gli articoli di notizie possono distorcere o interpretare male i risultati della ricerca per il bene di una buona storia, intenzionalmente o meno. Se possibile, cercate di leggere la ricerca originale, piuttosto che affidarvi all’articolo basato su di essa per avere informazioni.


CONFLITTI DI INTERESSE.
Molte aziende impiegano scienziati per condurre e pubblicare ricerche – anche se questo non invalida necessariamente la ricerca, dovrebbe essere analizzata tenendo presente questo aspetto. La ricerca può anche essere travisata per un guadagno personale o finanziario.


CORRELAZIONE E CAUSALITÀ.
Fate attenzione a qualsiasi confusione tra correlazione e causalità. Una correlazione tra variabili non sempre significa che una causa l’altra. Il riscaldamento globale è aumentato dal 1800, e il numero di pirati è diminuito, ma la mancanza di pirati non causa il riscaldamento globale.


CONCLUSIONI NON SUPPORTATE.
La speculazione può spesso aiutare a far progredire la scienza. Tuttavia, gli studi dovrebbero essere chiari sui fatti che il loro studio dimostra, e quali conclusioni sono ancora non supportate. Una dichiarazione incorniciata da un linguaggio speculativo può richiedere ulteriori prove per essere confermata.


PROBLEMI CON LA DIMENSIONE DEL CAMPIONE.
Negli studi, più piccola è la dimensione del campione, più bassa è la fiducia nei risultati di quel campione. Le conclusioni tratte possono ancora essere valide, e in alcuni casi i campioni piccoli sono inevitabili, ma campioni più grandi spesso danno risultati più rappresentativi.


CAMPIONI NON RAPPRESENTATIVI UTILIZZATI.
Negli studi sull’uomo, si selezionano soggetti rappresentativi di una popolazione più ampia. Se il campione è diverso dalla popolazione nel suo complesso, allora le conclusioni della sperimentazione possono essere distorte verso un particolare risultato.


NESSUN GRUPPO DI CONTROLLO COINVOLTO.
Negli studi clinici, i risultati dei soggetti in esame dovrebbero essere confrontati con un “gruppo di controllo” a cui non viene somministrata la sostanza in esame. I gruppi dovrebbero anche essere assegnati in modo casuale. Negli esperimenti generali, dovrebbe essere usato un test di controllo dove tutte le variabili sono controllate.


NESSUN TEST IN CIECO UTILIZZATO.
Per cercare di prevenire i pregiudizi, i soggetti non dovrebbero sapere se sono nel test o nel gruppo di controllo. Nei test in “doppio cieco”, anche i ricercatori non sanno in quale gruppo si trovano i soggetti fino a dopo il test. Nota, i test in cieco non sono sempre fattibili o etici.


SEGNALAZIONE SELETTIVA DEI DATI.
Conosciuto anche come ‘cherry picking’, questo comporta la selezione dei dati dei risultati che supportano la conclusione della ricerca, mentre si ignorano quelli che non lo fanno. Se un documento di ricerca trae conclusioni da una selezione dei suoi risultati, e non da tutti, può essere colpevole di questo.


RISULTATI NON REPLICABILI.
I risultati dovrebbero essere replicabili da una ricerca indipendente, e testati su un’ampia gamma di condizioni (dove possibile) per assicurare che siano coerenti. Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie – cioè molto più di uno studio indipendente!


MATERIALE NON SOTTOPOSTO A REVISIONE PARITARIA.
La revisione tra pari è una parte importante del processo scientifico. Altri scienziati valutano e criticano gli studi prima della pubblicazione in una rivista. La ricerca che non è passata attraverso questo processo non ha la stessa reputazione e può essere difettosa.



Fonte: A Rough Guide to Spotting Bad Science 2015 COMPOUND INTEREST https://www.compoundchem.com/2014/04/02/a-rough-guide-to-spotting-bad-science/

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-compoundchem/feed/ 0
FONTI: #AIFA Agenzia Italiana del Farmaco contro #Infodemia #Covid19 #biblioVerifica http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-aifa/ http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-aifa/#respond Sun, 08 Aug 2021 16:23:21 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4781

AIFA • Agenzia Italiana del Farmaco


L’Agenzia Italiana del Farmaco pubblica sul portale istituzionale una serie di domande e risposte frequenti (FAQ) sulla farmacovigilanza per chiarire dubbi e incertezze sul tema.

Con cadenza mensile, saranno pubblicati inoltre i Report sui risultati dell’attività di farmacovigilanza. Si è scelta la cadenza mensile al fine di avere dati sufficienti che assicurino robustezza nelle analisi, nei confronti e nella valutazione.

Questi Report saranno prioritariamente dedicati a illustrare i risultati delle analisi di associazione degli eventi segnalati con la vaccinazione e, ove possibile, riporteranno valori di riferimento e valori attesi che agevolino il giudizio sulla sicurezza dei diversi vaccini.

Le FAQ di sono consultabili al link: https://www.aifa.gov.it/domande-e-risposte-farmacovigilanza-vaccini-covid-19

I Report saranno pubblicati nella pagina: https://www.aifa.gov.it/farmacovigilanza-vaccini-covid-19

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/infodemia-aifa/feed/ 0
#BiblioVerifica #INFODEMIC Olympics http://bit.ly/bvolympics http://biblioverifica.altervista.org/olympics2021/ http://biblioverifica.altervista.org/olympics2021/#respond Sat, 07 Aug 2021 17:55:40 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4771

BiblioVerifica INFODEMIC Olympics

20

per partecipare hai 18 minuti per rispondere a 15 quiz tra i 100 del syllabus

tempo scaduto


INFODEMIC Olympics Biblioverifica: partecipazione gratuita per tutti i cittadini

Numero di tentativi rimasti1

1 / 15

LE PERSONE VACCINATE POSSONO TRASMETTERE L'INFEZIONE. Lo scopo degli studi registrativi era di valutare l'efficacia dei vaccini nel proteggere dalla malattia COVID-19. Gli studi per stabilire se le persone vaccinate, infettate in modo asintomatico, possano contagiare altre persone sono in corso.

2 / 15

NON ''ABBOCCARE'' ALLA PUBBLICITA’ MASCHERATA. Un sito di qualità deve sempre tenere separata l’informazione indipendente da quella pubblicitaria che dovrebbe sempre essere palese e dichiarata.

3 / 15

SM-102, un componente del vaccino contro il COVID-19 di Moderna, è tossico ed è stato dichiarato inadatto all'uso su animali e persone da un'azienda che lo vende.

4 / 15

Le compagnie di assicurazione sulla vita non pagheranno alcun risarcimento a chi muore dopo aver ricevuto un vaccino contro il COVID-19 perché i vaccini sono considerati sperimentali.

5 / 15

I test per i vaccini contro il COVID-19 non sono stati concepiti per dimostrarne l'efficacia nel prevenire i casi gravi della malattia.

6 / 15

DONNE IN ETÀ FERTILE POSSONO VACCINARSI CON I VACCINI ANTI COVID-19. Gli studi effettuati sui modelli animali non indicano che vi siano effetti dannosi sulla capacità riproduttiva associati alla vaccinazione. Pertanto la vaccinazione è indicata anche nella donna in età fertile.

7 / 15

Tra marzo e aprile 2020 in Italia i decessi Covid-19 hanno superato i 29 mila casi, mentre le altre cause di morte sono cresciute di 20 mila unita' rispetto alle medie statistiche 2015-2019

8 / 15

La morte del pugile statunitense Marvin Hagler è legata al vaccino contro il COVID-19.

9 / 15

Ad aprile 2021 in Europa la percentuale di voli commerciali è diminuita del 70% rispetto alla media 2019-2020, con media dell' 75% in Italia, del 72% in Spagna e Francia, del 71% in Germania

10 / 15

Il calciatore della nazionale danese Christian Eriksen aveva ricevuto il vaccino contro il COVID-19 qualche giorno prima di avere un malore durante una partita contro la Finlandia.

11 / 15

ACQUISTARE CON CAUTELA FARMACI ONLINE. Acquistare farmaci online solo da farmacie autorizzate. In Italia, tali esercizi devono avere sul loro sito l’apposito logo identificativo, comune in tutta l’Unione Europea, ''Clicca qui per verificare se questo sito web è legale''. Basta cliccare sul logo e si sarà rinviati al sito web del Ministero della Salute dove è possibile verificare se il venditore online è registrato nell’elenco di quelli autorizzati. Se al contrario il sito non è legato a una farmacia, invece, comprare un farmaco online può essere molto pericoloso.

12 / 15

Una nuova legge in Colorado costringerà i genitori a un programma di rieducazione gestito dal governo nel caso si rifiutassero di vaccinare i loro figli contro il COVID-19.

13 / 15

A settembre 2020 nell'Unione Europea i fallimenti commerciali/industriali sono aumentati del 23%, mentre la Germania li ha ridotti del 20% rispetto all'anno precedente

14 / 15

Il vaccino contro il COVID-19 di Pfizer causa più decessi del vaccino di AstraZeneca.

15 / 15

CURE MEDICHE: EVITARE IL ''FAI DA TE''. Nessuna informazione scritta può sostituire la visita del medico. Medico e farmacista devono restare i principali punti di riferimento in materia di salute. I contenuti in Rete devono avere ''solo'' uno scopo informativo e in nessun caso possono sostituire la visita o la prescrizione di un medico o il consiglio di un farmacista.

per avere il report via mail e entrare in classifica indica nominativo e posta elettronica



Dopo il successo delle “BiblioVerifica Italy Olympics 2018“, delle “BiblioVerifica Sustainability Olympics 2019” e delle “BiblioVerifica Open Science Olympics 2020, lanciamo le INFODEMIC Olympics 2021, per promuovere contenuti contro la disinformazione con 15 quiz per chiunque (maggiorenne) voglia provare gratuitamente le sue capacità di saper riconoscere le notizie false, le evidenze scientifiche, le pratiche di pseudoscienza e i metodi per smascherare le bufale su vaccini e Covid-19:


GRADUATORIA DEFINITIVA 2021

  1. ANNA R
    30 punti, esatte: 100% in 6 min. 45 sec.

  2. AMBRA
    28 punti, esatte: 93% in 11 min. 11 sec.

  3. SARA F
    26 punti, esatte: 86% in 4 min. 43 sec.

  4. MICHELE
    26 punti, esatte: 86% in 11 min. 11 sec.

  5. MARCO
    24 punti, esatte: 80% in 3 min. 3 sec.

  6. MARIA
    24 punti, esatte: 80% in 5 min. 55 sec.

  7. IVANA
    24 punti, esatte: 80% in 7 min. 25 sec.

  8. ETTA
    22 punti, esatte: 73% in 4 min. 36 sec.

  9. SARA S
    22 punti, esatte: 73% in 5 min. 12 sec.

  10. SAMUELE
    22 punti, esatte: 73% in 6 min. 48 sec.

  11. ISABELLA
    20 punti, esatte: 66% in 5 min. 6 sec.

  12. FEDERICA
    20 punti, esatte: 66% in 7 min. 18 sec.

  13. ENZA
    20 punti, esatte: 66% in 17 min. 59 sec.

  14. VANNA
    18 punti, esatte: 60% in 4 min. 21 sec.

  15. NICOLA
    18 punti, esatte: 60% in 5 min. 24 sec.

  16. ANDREA
    16 punti, esatte: 53% in 3 min. 37 sec.

  17. MARINA
    16 punti, esatte: 53% in 7 min. 17 sec.

  18. MASSIMILIANO
    16 punti, esatte: 53% in 14 min. 49 sec.

  19. MONICA
    14 punti, esatte: 46% in 6 min.

  20. ANNA C
    12 punti, esatte: 40% in 4 min. 11 sec.

partecipazione aperta a tutti i cittadini maggiorenni dal 15 agosto al 20 settembre

SYLLABUS

elenco completo dei QUIZ


ENGLISH VERSION


– NON chiediamo pagamenti di alcun tipo
– NON divulghiamo dati personali o di contatto
– NON offriamo premi in denaro o buoni acquisto

info
biblioVerifica@torvergataeconomia.it
Chat Facebook Messenger
www.meetup.com/it-IT/BiblioVerifica/
Evento Facebook


]]>
http://biblioverifica.altervista.org/olympics2021/feed/ 0
EVENTI: Antidoti contro le #fakenews: #BiblioVerifica e #Lercio #associazioneitalianabiblioteche Sezione Lazio @aib_it #21giugno 2021 ore 18.00 su @yooutube e @facebook http://biblioverifica.altervista.org/aib-lercio/ http://biblioverifica.altervista.org/aib-lercio/#respond Mon, 21 Jun 2021 11:11:36 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4740 L’AIB Lazio propone un incontro per una riflessione su quanto i bibliotecari possono mettere in campo per contribuire all’alfabetizzazione digitale dei cittadini, guidare ad un uso consapevole delle fonti, recuperare informazioni con discernimento, esercitare il dubbio su quanto pubblicato sul web.



Su AIB NOTIZIE Gabriele Romani ci racconta di un incontro online organizzato da AIB Lazio dal titolo Antidoti contro le fake news: BiblioVerifica e Lercio,

“andato in onda” lunedì 21 giugno su



Fake news, infodemia, fact checking, sono espressioni e termini ormai entrati nell’uso quotidiano. Ma possediamo davvero gli strumenti adeguati per distinguere il vero dal falso?


Interventi di:
Damiano Orrù – Biblioverifica
Eddie Settembrini – Lercio

SLIDE DAMIANO ORRU’

Lunedì 21 giugno alle 18.00 in diretta sui canali AIB

https://www.facebook.com/associazioneitalianabiblioteche


https://www.youtube.com/c/aibassociazioneitalianabiblioteche


info su
https://www.aib.it/struttura/sezioni/lazio/laz-con/2021/91673-antidoti-contro-le-fake-news-biblioverifica-e-lercio/

]]> http://biblioverifica.altervista.org/aib-lercio/feed/ 0 #Oscardellabufala: vota la bufala #bilioverificaDAY dal 25_marzo_2021 al 2_aprile_2021 #factcheckingday http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala_2021/ http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala_2021/#respond Sun, 21 Mar 2021 20:21:18 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4660 #Oscardellabufala2020: vota la bufala #bilioverificaDAY dal 25_marzo_2021 al 2_aprile_2021 #factcheckingday

#BiblioverificaDay: il 25 marzo 2017 nasceva #Biblioverifica blog e spazio di digital reference tramite i social, i forum e le chat. Per festeggiare lanciamo il quarto #oscardellabufala con una graduatoria delle bufale circolate nel 2020,
chiunque può votare qui o proporre altre bufale:

 


edizione 2021


edizione 2020


edizione 2019


edizione 2018

 


Quale e’ la bufala piu’ grossa degli ultimi mesi??

GRADUATORIA 2021 IN TEMPO REALE

  1. #Oscardellabufala2020 Mascherina e la CO2 #biblioverifica @butacit (+13)
  2. #Oscardellabufala2020 scopa in piedi per inclinazione asse terrestre #biblioverifica @butacit (+10)
  3. #Oscardellabufala2020 ISTAT morti e disinformazione #biblioverifica @butacit (+7)
  4. #Oscardellabufala2020 Governo ci impedisce di fare i tamponi ai migranti sulle ONG #biblioverifica @butacit (+6)
  5. #Oscardellabufala2020 Silver Nervuti sulla normale influenza #biblioverifica @butacit (+5)

la votazione è anonima, non chiediamo nominativi o e-mail!!!
Cliccare sul titolo della bufala e quindi scegliere
“MI PIACE” o “NON MI PIACE”

#BIBLIOVERIFICA, e’ un blog, e’ uno spazio social di interazione tra cittadini e BIBLIOVOLONTARI, ma soprattutto e’ una pratica di ricerca di dati e informazioni, applicando le indicazioni del Manifesto “How to Spot Fake News” divulgato dall’IFLA (International Federation of Library Associations and Institutions), per agevolare l’accesso all’informazione responsabile: condividendo strategie di verifica, strumenti di ricerca e fonti attendibili, basandoci sui principi di accuratezza, tracciabilità, indipendenza, legalità, imparzialità.

tutte le BUFALE in gara:

condividi con #oscardellabufala
la votazione si chiude il 2 aprile (international fact checking day)
https://factcheckingday.com
Volantino e manifesto del #oscardellabufala in PDF


INVIACI UNA BUFALA DA INSERIRE IN VOTAZIONE:

foto di Marilyn Silverstone © 2017 Magnum Photos

[contact-form-7]

 


LE VOSTRE SEGNALAZIONI


Partecipa dai nostri social:


INSTAGRAM


MEETUP


TWITTER


FACEBOOK

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala_2021/feed/ 0
#Oscardellabufala2020 Silver Nervuti sulla normale influenza #biblioverifica @butacit http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-silver-nervuti/ http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-silver-nervuti/#respond Sun, 21 Mar 2021 17:18:24 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4704 VOTA SE ASSEGNARE #l’oscardellabufala 2020 alla FAKE NEWS:
Hai già votato!



BUTAC:
https://www.butac.it/i-disinformatori-seriali-su-covid-19/


tutte le BUFALE in gara:
condividi con #oscardellabufala
la votazione si chiude il 2 aprile
(international fact checking day) https://factcheckingday.com


INVIACI UNA BUFALA DA INSERIRE IN VOTAZIONE:

[contact-form-7]

Partecipa dai nostri social:


INSTAGRAM


MEETUP


TWITTER


FACEBOOK

]]> http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-silver-nervuti/feed/ 0 #Oscardellabufala2020 ISTAT morti e disinformazione #biblioverifica @butacit http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-istat-morti/ http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-istat-morti/#respond Sun, 21 Mar 2021 16:17:41 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4656 VOTA SE ASSEGNARE #l’oscardellabufala 2020 alla FAKE NEWS:
Hai già votato!



BUTAC:
https://www.butac.it/istat-decessi-mortalita-covid-gennaio-settembre/



tutte le BUFALE in gara:
condividi con #oscardellabufala
la votazione si chiude il 2 aprile
(international fact checking day) https://factcheckingday.com


INVIACI UNA BUFALA DA INSERIRE IN VOTAZIONE:

[contact-form-7]

Partecipa dai nostri social:


INSTAGRAM


MEETUP


TWITTER


FACEBOOK

]]> http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-istat-morti/feed/ 0 #Oscardellabufala2020 scopa in piedi per inclinazione asse terrestre #biblioverifica @butacit http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-scopa-inclinazione-asse-terrestre/ http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-scopa-inclinazione-asse-terrestre/#respond Sun, 21 Mar 2021 15:16:51 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4710 VOTA SE ASSEGNARE #l’oscardellabufala 2020 alla FAKE NEWS:
Hai già votato!



BUTAC:
https://www.butac.it/il-giorno-della-scopa/




tutte le BUFALE in gara:
condividi con #oscardellabufala
la votazione si chiude il 2 aprile
(international fact checking day) https://factcheckingday.com


INVIACI UNA BUFALA DA INSERIRE IN VOTAZIONE:

[contact-form-7]

Partecipa dai nostri social:


INSTAGRAM


MEETUP


TWITTER


FACEBOOK

]]> http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-scopa-inclinazione-asse-terrestre/feed/ 0 #Oscardellabufala2020 Mascherina e la CO2 #biblioverifica @butacit http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-mascherina-co2/ http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-mascherina-co2/#respond Sun, 21 Mar 2021 14:15:36 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4651 VOTA SE ASSEGNARE #l’oscardellabufala 2020 alla FAKE NEWS:
Hai già votato!



BUTAC:
https://www.butac.it/la-mascherina-e-la-co2-vol-2/



tutte le BUFALE in gara:
condividi con #oscardellabufala
la votazione si chiude il 2 aprile
(international fact checking day) https://factcheckingday.com


INVIACI UNA BUFALA DA INSERIRE IN VOTAZIONE:

[contact-form-7]

Partecipa dai nostri social:


INSTAGRAM


MEETUP


TWITTER


FACEBOOK

]]> http://biblioverifica.altervista.org/oscardellabufala2020-mascherina-co2/feed/ 0 post nel 2021 http://biblioverifica.altervista.org/blog2021/ http://biblioverifica.altervista.org/blog2021/#respond Sun, 21 Mar 2021 13:14:05 +0000 http://biblioverifica.altervista.org/?p=4675

Filtra per
solo FONTI ~ solo STRUMENTI ~ solo STRATEGIE ~ solo EVENTI
solo ANNO 2017 ~ solo ANNO 2018 ~ solo ANNO 2019 ~ solo ANNO 2020 ~ TUTTO BIBLIOVERIFICA




Tutti i contenuti sono in licenza CC0

 


 

]]>
http://biblioverifica.altervista.org/blog2021/feed/ 0