elenco completo delle pratiche e dei principi della scienza aperta


ENGLISH VERSION



Benvenut* nelle "Open Science Olympics 2020" dedicate alla memoria di Jon Tennant (1988-2020) ideatore e realizzatore dell'Open Science MOOC. In questi quiz di autovalutazione
- NON chiediamo soldi
- NON divulghiamo a terzi dati personali o di contatto
- NON offriamo premi in denaro o buoni acquisto.

Chiunque (se maggiorenne) può provare gratuitamente le sue capacità di riconoscere principi e pratiche per la scienza aperta da una bufala o panzana rispondendo a 15 domande a risposta chiusa.
Info
biblioVerifica@torvergataeconomia.it

Questa app e' liberamente fruibile da pc, tablet, smartphone dal 15 agosto al 20 settembre .

Nome e Cognome
Email
Promuovere la comprensione e l'uso di strutture di licenza aperte. Facilitare il riutilizzo, la revisione, il remixing e la ridistribuzione di materiale didattico in tutto il mondo attraverso la concessione di licenze aperte, che si riferisce a una serie di framework che consentono diversi tipi di utilizzo, nel rispetto dei diritti di qualsiasi detentore di copyright.

Essere consapevoli delle potenziali opportunità di finanziamento

L'accesso alla ricerca sarà sempre linguisticamente dipendente. Anche se l'inglese è l'attuale lingua franca della scienza, dobbiamo comunque accogliere lingue diverse, per quanto possibile; ad esempio, includendo abstract in lingue non dominanti, come già fanno molte riviste non-lingua franca per l'inglese.

Determinare quali gruppi includere logisticamente: il mondo è estremamente vario e complesso. Non possiamo includere tutti in modo pragmatico. Quindi, come si presenta realisticamente una rappresentazione buona/uguale/leggera nel contesto della ricerca? Determinare questo in collaborazione con i ricercatori non-WEIRD.

Gli oggetti di dati pubblicati dovrebbero fare riferimento alle loro fonti con metadati e provenienza sufficientemente ricchi da consentire una citazione adeguata

Praticare l'apertura situata affrontando i modi in cui il contesto, il potere e la disuguaglianza condizionano la ricerca scientifica

Essere aperti e trasparenti fornendo dati e metodi utilizzati per calcolare tutte le metriche

Permettere un condivisione del sapere in cui ogni individuo ha i mezzi per decidere come il proprio sapere è governato e gestito per soddisfare le proprie esigenze

(Meta) i dati dovrebbero essere sufficientemente ben descritti e ricchi da poter essere automaticamente (o con il minimo sforzo umano) collegati o integrati, come con altre fonti di dati

Incoraggiare pratiche di authorship responsabile e la fornitura di informazioni sui contributi specifici di ciascun autore

I contributi software devono essere inclusi nei sistemi di valutazione scientifica, di credito e di riconoscimento

I dati (Meta) possono essere modificati da una macchina

Utilizzare una serie di metriche e indicatori di articoli su dichiarazioni personali o di supporto, come prova dell'impatto dei singoli articoli pubblicati e di altri risultati di ricerca.

Non utilizzare metriche basate su riviste, come i Journal Impact Factors, come misura surrogata della qualità dei singoli articoli di ricerca, per valutare i contributi di un singolo scienziato, o nelle decisioni di assunzione, promozione o finanziamento.

Ai fini della valutazione della ricerca, considerare il valore e l'impatto di tutti i risultati della ricerca (compresi i set di dati e il software) oltre alle pubblicazioni di ricerca, e prendere in considerazione un'ampia gamma di misure di impatto, compresi gli indicatori qualitativi dell'impatto della ricerca, come l'influenza sulla politica e sulla pratica.


Hai meno di 18 minuti per completare l'autoverifica.
Il test e' replicabile ma puoi fare al massimo una prova al giorno.
Se vuoi cambiare le domande ricarica (F5 da pc) la pagina web o clicca QUI
I dati sensibili verranno trattati nel rispetto della normativa italiana.






Protezione dei dati personali ai sensi

– del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196
“Codice in materia di protezione dei dati personali”,

– della Legge 29 luglio 2014, n.106

– del GDPR (Regolamento UE 2016/679)




BiblioVerifica Open Science Olympics

Le BiblioVerifica Olympics 2020 hanno come tema la Scienza Aperta, ogni cittadino potra’ cimentarsi in 15 quiz in cui mostrare di saper riconoscere le pratiche e i principi relativi ai 10 temi dell’ Open Science Mooc:


graduatoria al 30 agosto 2020:

  1. pio liverotti
    28 punti, 14 esatte: 93% in 8 min. 4 sec.pio.liverotti@unipd.itAgosto 17, 20205.170.143.32

  2. Stefano Bolelli Gallevi
    26 punti, 13 esatte: 86% in 5 min. 45 sec.bolelligallevi@gmail.comAgosto 17, 202031.3.174.171

  3. Daniela Picin
    24 punti, 12 esatte: 80% in 16 min. 50 sec.daniela.picin@gmail.comAgosto 17, 202095245119160

  4. Chiara Albertini
    22 punti, 11 esatte: 73% in 5 min. 58 sec.chiaretta.albertini@unipv.itAgosto 17, 2020193.206.65.120

  5. Cristiana Pisoni
    20 punti, 10 esatte: 66% in 5 min. 30 sec.cristiana.pisoni@unibg.itAgosto 17, 202093.66.3.205

  6. ls
    18 punti, 9 esatte: 60% in 5 min. 23 sec.gino.piero@gmail.comAgosto 17, 202093.34.237.161

  7. Francesco Formisano
    16 punti, 7 esatte: 46% in 3 min. 46 sec.frankieform87@hotmail.itAgosto 19, 2020

  8. Annalisa Maiorano
    16 punti, 8 esatte: 53% in 5 min. 42 sec.annalisa.maiorano@unibo.itAgosto 17, 2020176.206.12.192

  9. Laura
    14 punti, 7 esatte: 46% in 4 min. 51 sec.BoniAgosto 16, 202093.45.86.127

  10. Roberto Marcuccio
    14 punti, 7 esatte: 46% in 10 min. 12 sec.roberto.marcuccio@comune.re.itAgosto 16, 20205.90.16.232

  11. LucaTenconi
    14 punti, 7 esatte: 46% in 6 min. 19 sec.luca.tenconi@uniupo.itAgosto 17, 202093.151.195.28

  12. Angelo Ariemma
    12 punti, 6 esatte: 40% in 6 min. 21 sec.angelo.ariemma@uniroma1.itAgosto 24, 2020151.100.22.220

BiblioVerifica Open Science Olympics